4° Torneo Panella: Paderno Dugnano vs Monza 3 – 5.

6 ottobre 2010

Si prospetta una grande partita. Due grandi squadre che giocano da sempre nel nostro torneo, che hanno sempre espresso un buon calcio, che è un piacerle averle nel torneo. Le squadre dei comuni di Paderno Dugnano e di Monza. La prima è la detentrice del titolo, avendo vinto l’edizione dello scorso anno. La seconda che quest’anno non è stata molto fortunata. Non ha potuto disputare, per infortuni, la prima partita in programma, persa a tavolino. Per questo parte da una posizione di svantaggio.

Inizia la partita. La prima azione considerevole è del Monza. La palla viene crossata dalla destra al centro dell’area del Paderno Dugnano, raccoglie Nalesso e tira di potenza nella porta avversaria, ma la palla viene parata. Nell’azione successiva vi è il vantaggio del Paderno Dugnano. La palla viene “rubata” dal Paderno a centro campo, sulla rimessa del Monza, quindi viene passata a Lombardo che rapidamente si presenta davanti al portiere e segna (1 – 0).

Passa poco tempo e la situazione si ripete. Rimessa del Monza, palla rubata a centro campo, Lombardo solo davanti al portiere (lui in queste situazioni non sbaglia mai) e rete per il raddoppio (2 – 0).

Mi annoto un calcio di punizione a favore del Monza. Nell’esecuzione la palla viene passata a Gruppo che spara alto sopra la traversa. Ma ci risiamo… Azione di contropiede velocissima del Paderno, passaggio a Cozzoli (ottimo portiere che gioca in campo per l’occasione) che, defilato sulla sinistra, tira in porta e segna (3 – 0).

Inizia qui la reazione del Monza. C’è un’azione d’attacco del Monza, alla fine la palla viene passata a Bonese che si libera dribblando degli avversari e tira a colpo sicuro in porta. Rete che consente al Monza di accorciare le distanze (3 – 1).

La fase successiva vede il Paderno che tenta di ristabilire il largo vantaggio ottenuto. Per questo vediamo una discesa solitaria di Bibbiani sulla sinistra con tiro finale in porta, palla che finisce fuori. Subito dopo c’è una triangolazione di Bibbiani e Lombardo con tiro finale di quest’ultimo. La palla finisce esattamente sul palo. Subito dopo vediamo un’avanzata di Lombardo che si conclude con il passaggio al centro per Bibbiani. Tiro convinto in porta, ma la palla è alta sopra la traversa.

Passato questo momento vediamo di nuovo la reazione del Monza. C’è una azione di questa squadra che termina con un passaggio a Bonese defilato sulla sinistra. Grande tiro in porta e rete che le fa accorciare le distanze (3 – 2).

Poi è ancora Monza a portarsi avanti. Lo fa con una triangolazione tra Bonese e Famoso, azione che consente a quest’ultimo di scagliare il pallone in porta. La palla viene respinta dal portiere del Paderno Dugnano. Ma è a questo punto che si concretizza la già annunciata reazione del Monza. C’è una grande discesa di capitan Esena (un mio coetaneo… con lo scatto di un ragazzino), quando si trova nella posizione di tiro esegue con rara potenza e segna per il pareggio della proprio squadra (3 – 3).

C’è il tempo per un’azione del Paderno Dugnano. La palla viene passata a Bottin che si trova in una posizione defilata sulla destra, tiro di prima intenzione, ma la palla finisce fuori.

Termina così il primo tempo. Sicuramente, fino a questo punto, è stata una bella partita. Una delle più belle fin qui. La squadra di Paderno Dugnano l’abbiamo vista molto veloce e rapida, pronta a sfruttare al meglio le azioni di contropiede e qualsiasi sbavatura della squadra avversaria. Ma solo inizialmente. Poi è apparsa molto più tonica la squadra di Monza, più organizzata, più cosciente delle proprie forze. Una squadra che non si è minimamente scoraggiata quando era in svantaggio, anzi ha cominciato a macinare gioco proprio nel momento peggiore. Bisogna dire che il Paderno Dugnano, anche questa sera, si è presentato con 5 calciatori contanti e con due ragazzi “fuori quota”. Per cui uno di questi, il grande d’Errico, ha dovuto giocare in porta per rispettare il regolamento.

Si riprende a giocare ed è ancora un buon momento per Monza. Infatti vediamo una fase in cui questa squadra si propone in attacco e si procura tre calci d’angolo consecutivi. Poi vi è un ottimo tiro di Famoso parato dal portiere. Segue in tiro di Bonese, sempre del Monza, che prende il palo pieno della porta. La prima reazione del Paderno la si vede con un calcio di punizione in area del Monza. L’esecuzione è di Lombardo, direttamente in porta, la palla viene respinta dalla barriera. Lombardo del Paderno Dugnano si conferma un grande “rapinatore” d’area. Ruba palla al portiere durante un’azione e tira in porta. La palla esce di poco. Segue una bella azione di contropiede del Monza. Triangolazione precisa tra Bonese e Famoso e tiro di quest’ultimo, parato dal portiere del Paderno Dugnano.

Ne segue una fase breve di “stanca”. Le squadre hanno speso molto e si concedono un attimo di respiro. Infatti viene anche chiamato dal Monza il “minuto” per prendere fiato. Si riprende e c’è subito un pallone alto destinato a Famoso smarcato sulla destra, la palla è troppo alta e non ci arriva. Poi c’è ancora una punizione in area Monzese a favore del Paderno. Tira ancora Lombardo, ma la palla è destinata fuori. Siamo quasi sul finale ed il Paderno comincia e “tirare i remi in barca”, forse un po’ troppo presto. Ed così che Monza ne approfitta. C’è l’ennesima discesa veloce di Bonese che gli consente di trovarsi solo davanti al portiere del Paderno. Ne segue un tiro che viene parato dal portiere, ma sulla respinta la palla viene raccolta ancora da Bonese che segna per il vantaggio del Monza (3 – 4).

Il Monza c’ha ancora qualcosa da spendere e si porta ancora avanti in attacco. Famoso (di nome Ciro, non sarà rispondente al proprio cognome ma è il responsabile CED del comune di Monza, molto conosciuto. Anch’io, per questo motivo, lo conosco personalmente) viene di nuovo smarcato sulla destra, questa volta il tiro che ne consegue è preciso e teso nella porta avversaria, tiro che entra per l’ulteriore vantaggio del Monza (3 – 5).

Finisce qui questa bella partita. Gara che ha visto due fasi ben distinte. Quella iniziale che ha visto prevalere il Paderno Dugnano con la sua rapidità in fase di rimessa e contropiede. Fase che l’ha vista in vantaggio per 3 a 0. La successiva che ha visto la squadra del Monza prevalere per la sua compattezza ed organizzazione in campo. Una squadra, il Monza, che ha saputo aspettare il momento giusto senza rammaricarsi per lo svantaggio, quindi prendere concretamente le redini di questa partita. Ha avuto la forza e la concentrazione per pareggiare e poi vincere con merito. Bisogna dire che la squadra di Paderno ha dovuto giocare tutta la partita in 5 contanti e con l’handicap di far giocare un proprio attaccante in porta per rispettare la regola del “fuori quota”. A d’Errico, attaccante e giocatore a tutto campo, va il merito di essersi sacrificato in porta tutta la partita.

Un “ben ritrovata” alla squadra di Monza che ha perso a tavolino la prima partita per mancanza del numero minimo di calciatori. Un “coraggio” al Paderno Dugnano che ha incontrato questo piccolo stop. Ad entrambe non può mancare il mio “in bocca la Lupo” per le prossime!

Marcatori.
Paderno Dugnano: Lombardo, Lombardo, Cozzoli.
Monza: Bonese, Bonese, Esena, Bonese, Famoso.

 

Luciano

 

 

Comment are closed